IL DECRETO 66 CAMBIA L’INCLUSIONE SCOLASTICA

Veniamo a conoscenza della parziale modifica apportata al decreto 66/2017 sull’inclusione scolastica e rileviamo con stupore e disappunto che la figura professionale del Pedagogista non viene contemplata nel processo della *presa in carico*.
Il fatto che il Pedagogista non sia coinvolto nella diagnosi di disturbi di pertinenza educativa è frutto di scelte fatte negli anni passati, che risentono di una concezione superata in attesa di essere adeguata agli odierni orientamenti scientifici; quello che appare del tutto illogico e incomprensibile è che non non venga riconosciuta la funzione educativa della “presa in carico” e che da tale funzione sia escluso lo specialista delle pratiche educative, cioè il Pedagogista.

Come Unione Italiana dei Pedagogisti non possiamo che segnalare l’incongruenza tecnica della decisione presa e invitare chi di dovere a rimettere mano al Decreto in modo che sia in linea con le buone prassi metodologiche e didattiche

Alessandro Bozzato
Presidente Nazionale UNIPED