Nessun obbligo di iscrizione a nessun albo ne’ elenco speciale per gli educatori socio-pedagogici

Come sostenuto fin dall’inizio, si conferma che l’allarmismo isterico scoppiato intorno alla circolare 87 è privo di fondamento. Non c’è mai stato alcun obbligo di iscrizione all’albo sanitario, come viene ribadito dalla circolare 87bis del 23 dicembre 2019

Abbiamo lavorato con le altre Associazioni di categoria per tutelare i pedagogisti e gli educatori: la collaborazione di APP, di CONPED e dell’ass. M.I.L.L.E. è stata fondamentale; lavorando insieme si ottiene ascolto, attenzione e si hanno risposte.

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO

Siamo lieti di annunciarvi che il confronto civile e maturo tra le parti interessate ha prodotto gli esiti auspicati. L’apertura mostrata da Beux, che ringraziamo ufficialmente, è stata pienamente confermata dall’emissione di una specifica missiva indirizzata al Ministro della Salute, che prende atto degli aspetti ritenuti più critici, da parte delle associazioni professionali e non, contenuti nella circolare 87 del Novembre scorso. Siamo inoltre pienamente soddisfatti di essere stati determinanti nell’innalzare l’attenzione e l’interesse collettivo sulla vicenda fino al sopraggiungere di un’esplicita richiesta di confronto interministeriale che chiami in causa anche il Miur nel definire le aree di pertinenza ascrivibili ai due profili. Vi terremo aggiornati sui futuri sviluppi.

APP, CONPED, MILLE, UNIPED

in allegato la circolare 87 bis

in allegato la scheda per il ministero redatta dall’Ordine