La Regione Veneto e i Pedagogisti

E’ stata spedita all’attenzione del Presidente Zaia e dell’Assessore Lanzarin, lo scorso 19 maggio, una lettera unitaria firmata dalle più rappresentative Associzioni di Pedagogisti e Educatori Socio Pedagogici nella quale si chiedeva una modifica al decreto regionale 522. Tale decreto esclude di fatto chi è qualificato ad operare e si configura come una grave irregolarità rispetto alla legge dello Stato 205/17 e alla successiva legge 145/18.

Con questo decreto si rischia di discriminare una cospicua parte di professionisti e a tutt’oggi è del tutto misteriosa la motivazione e quale sia la strategia perseguita dal Consiglio Regionale.

A oltre due settimane dall’avvenuto ricevimento della lettera inviata, la Regione Veneto continua a non rispondere.

Si allega il testo della lettera unitaria.