EDUCATORI E PEDAGOGISTI SOTTO ATTACCO

Appello congiunto e richiesta di audizione delle Associazioni professioneali che tutelano la figura e la professionalità di educatori e pedagogisti

  Chiar.mo Prof. Patrizio Bianchi,

le scriventi associazioni professionali, A.P.P., Co.N.P.Ed. e UN.I.PED., in qualità di rappresentanti di educatori socio-pedagogici e pedagogisti iscritti presso i loro registri ai sensi della L. 4/2013, richiedono di essere auditi formalmente nell’ambito delle consultazioni promosse dal comitato di esperti da lei coordinato.

Riteniamo infatti che la riorganizzazione della comunità scolastica non possa prescindere dall’interlocuzione con i professionisti che, la legge italiana riconosce quali esperti di apprendimento formale, non formale e informale strutturati all’interno di ambiti educativi, formativi e scolastici.

Il comma 594 art. 1, della Legge 205/2017, infatti, definisce il pedagogista e l’educatore socio-pedagogico, quali professionisti operanti “nell’ambito educativo, formativo e pedagogico, in rapporto a qualsiasi attività svolta in modo formale, non formale e informale, nelle varie fasi della vita, in una prospettiva di crescita personale e sociale, secondo le definizioni contenute nell’articolo 2 del decreto legislativo 16 gennaio 2013, n. 13” .

In forza della decennale esperienza maturata sul campo dalla nostra categoria professionale, nel sostegno e nella consulenza rivolta ai processi di apprendimento dell’individuo, del gruppo e della comunità, confidiamo che la S.V. possa tempestivamente indicarci una data e una sede favorevole al nostro incontro.

Ringraziandola per la Sua disponibilità, ci è gradita l’occasione per porgere i nostri più cordiali saluti.

Anna Brigandì – APP, Fabio Olivieri – ConPed, Alessandro Bozzato UNIPed