Le competenze del pedagogista a scuola

La professione del pedagogista si costruisce a partire dalla “laurea magistrale” in pedagogia o scienze dell’educazione, sono titoli equiparati e sono lauree abilitanti.

Per descrivere le competenze del pedagogista scolastico possiamo utilizzare un modello che identifica a tre categorie:
– Le competenze operative
– Le competenze specialistiche
– Le competenze gestionali

Le competenze operative sono la base del lavoro, si tratta delle pratiche che vengono utilizzate nel quotidiano in modo automatico. Sono le tecniche di colloquio o l’indagine sulle difficoltà di un alunno o ancora quelle che utili alla compilazione dei documenti.
Le competenze specialistiche sono il nucleo tecnico del nostro mestiere, come il saper affrontare le problematiche specifiche della dislessia, dell’autismo o del metodo di studio. Spesso rappresentano il servizio riconosciuto dagli utenti.
In alcuni casi devono essere gestite anche risorse strumentali, umane ed economiche. Le competenze gestionali permettono di amplificare i risultati del lavoro. Spesso attraverso l’aiuto degli altri…. Si tratta di competenze organizzative (progettare, pianificare, guidare, valutare …)

A partire da questo modello abbiamo messo a punto un corso di alta formazione con l’obiettivo di fornire le competenze fondamentali per il pedagogista scolastico.

Il corso si svolge tutto in modalità a distanza (on line) a partire da fine ottobre 2020.
La dura è di 80 ore.
Verranno affrontati i temi teorici per dare un inquadramento corretto della professione.
Verranno forniti gli strumenti operativi per la gestione del servizio.
Verranno proposti i laboratori per favorire la partecipazione attiva dei partecipanti.

Per ogni informazione sul corso potete visitare il sito
www.pedagogiaedidattica.it
oppure potete scrivere a
master@pedagogiaedidattica.it

Il ruolo del pedagogista a scuola

In questo brave video abbiamo contestualizzato il lavoro del pedagogista a scuola.

Il video è stato registrato dal dott. Stefano Coquinati pedagogista e formatore.

Innanzitutto definiamo il pedagogista come una figura professionale che interviene nell’ambito dell’educazione e dei processi di apprendimento.

Il pedagogista a scuola opera su tre fronti: lavora i genitori, lavora gli studenti e con il personale della scuola.

Il lavoro a scuola si concretizza nello “sportello d’ascolto”, si tratta di servizio di consulenza a cui le presone accedono su appuntamento.

Lo sportello d’ascolto è un servizio che permette ai genitori di confrontarsi sulle tematiche educative oppure su situazioni particolari che sanno vivendo in famiglia.
Per i ragazzi è un luogo di conforto in cui è possibile affrontare le difficoltà. Parliamo di difficoltà scolastiche legate all’apprendimento, ma anche difficoltà relazionali o situazioni di indecisione di fronte a scelte importanti come l’iscrizione al ciclo successivo di studi.
In fine il pedagogista scolastico lavora con gli insegnanti e il personale della scuola supportandoli su tematiche particolari come i bisogni educativi speciali, le strategie didattiche, la gestione della classe o i percorsi di educazione civica ecc.
Con il consiglio di classe o con la dirigenza possono essere pianificati interventi in classe per affrontare temi importanti o situazioni che si sviluppano tra compagni o in gruppo.

Il pedagogista nella scuola va dunque a integrare il lavoro educativo, aiutando le famiglie e creando i presupposti per rinsaldare il patto educativo.
Accompagnando i ragazzi nei momenti di difficoltà o di incertezza.
Infine supportando, sul fronte della didattica, gli insegnanti ed eventualmente affiancandoli per gestire situazioni complesse.

Per ogni informazione sul corso potete visitare il sito
www.pedagogiaedidattica.it
o scrivere all’indirizzo
master@pedagogiaedidattica.it